Kenya: Il contesto etnico

Kenya significa tradizione; la cultura locale rappresenta infatti un forte collante sociale. L’attaccamento agli anziani, le tradizioni e il concetto di unjamaa (famiglia allargata) sono fondamentali per questo popolo. Questi stili di vita, che da sempre hanno rappresentato una forte rete di protezione sociale per affrontare le difficoltà, non sono più sufficienti per far fronte ai forti squilibri socio-economici e per far fronte alle richieste delle nuove economie.
In Kenya si può parlare di multiculturalismo; esistono infatti almeno 40 gruppi tribali classificati in tre ceppi linguistici:

  • bantu: kikuyu, meru, embu, akamba e luyha 
  • nilotico: masai, turkana, samburu, pokot, luo, e lalenijn
  • cuscitico: el-molo, somali, rendille, e galla.

La definizione di alcuni economisti pare però cogliere di più la dimensione e la realtà di questo paese dividendolo in due tribù principali: ricchi e poveri.

Ed è in questo contesto che si inserisce la missione del centro; essere un riferimento di assistenza sanitaria delle popolazioni che per fattori politici e ambientali sono rimasti nell'impossibilità di seguire i cambiamenti storici, ahimè a loro imposti. Assistenza sanitaria che è alla base di qualsiasi società che tiene a cuore le sorti e lo sviluppo  dei propri cittadini.
Purtroppo, in queste situazioni sono i più deboli a farne le spese, quindi bambini e anziani, che in mancanza di adeguato sostentamento finiscono per soffrire di più.
Dal punto di vista ambientale, la zona di operatività del dispensario è tipicamente savana, quindi con vegetazione bassa e precipitazioni scarse; tutto ciò rende la vita delle persone molto impegnativa per le scarse risorse a loro disposizione; a ciò, sommando le condizioni derivanti da una nuova ondata di neocolonizzazione economica del territorio, che rende sempre meno accessibile la terra ai propri fruitori diretti, pone la sorte di questo gruppo di persone al centro delle tematiche internazionali.

NOMI DEI VILLAGGI LIMITROFI
Oltoroto – Kisaju – Empatipat/Korrompoi – Hawa/Olosidan – Olkinos/Kiret – Isinya – Lenchani – Naserian/Ilasit/Enkirigirri – Emboloi – Kitengela – Kajado/Birika/Ololoitikush – Kimalat – Empuyiankat – Lema